I Disturbi dello Spettro Autistico sono una patologia del neurosviluppo altamente invalidante, che nella quasi totalità dei casi perdura anche in età adulta e il cui decorso dipende in buona parte dalla precocità e specificità degli interventi abilitativi attivati in età evolutiva. Ricerche epidemiologiche recenti hanno indicato una prevalenza di 1/150 nati. Negli ultimi 20 anni sono stati superati i trattamenti basati sulla teoria, rivelatasi errata, dell’origine psicologica dell’autismo, che colpevolizzava i genitori, in particolare la madre. Oggi è condivisa l’origine biologica, anche se la causa resta sconosciuta e non esiste alcun trattamento che assicuri la guarigione.

Tuttavia è stato dimostrato che interventi precoci e intensivi, basati su metodiche validate dalla ricerca internazionale, consentono importanti miglioramenti e significativa riduzione della disabilità. Le Linee Guida italiane e internazionali e il Documento conclusivo del Tavolo Nazionale Autismo del Ministero della Salute indicano negli interventi cognitivo-comportamentali quelli più efficaci nel trattamento dei disturbi autistici e sottolineano la necessità di mettere a punto specifici percorsi per i disturbi autistici al fine di ridurre, attraverso interventi precoci, la grave disabilità che nella maggior parte dei casi permane per tutta la vita.

La diagnosi e presa in carico avviene di norma entro i 2-3 anni di età, evidenziando un buon funzionamento della rete dei servizi e una sensibilità piuttosto diffusa sul problema dei disturbi pervasivi dello sviluppo.La distribuzione della casistica nelle diverse fasce di età sembra invece evidenziare, a fronte di una situazione più adeguata per i casi più piccoli, una generalizzata difficoltà nel garantire una continuità di presa in carico oltre gli 11 anni e fino alla maggiore età. In tutti i nostri servizi dedicati a questa tipologia di persone, le proposte educative ed abilitative utilizzano metodologie cognitivo-comportamentali e pedagogiche svolte da educatori e psicologi in formazione permanente altamente specialistica rispettando il progetto educativo individualizzato (PEI) di ciascun utente. Gli spazi sono attrezzati per promuovere l’autonomia, sostenere la relazione e la comunicazione attraverso strategie aumentative e/o alternative (metodo Teacch), implementare le capacità funzionali delle persone assistite, implementare le abilità pre-professionali.

Centri Residenziali

City-farm Community CASCINA TEGHILLO – Comunità FIORDALISO

La “Cascina Teghillo” vuole essere un’esperienza originale: una “farm community” inserita nel contesto urbano, che potremmo definire  “city farm community”. Nasce infatti dalla ristrutturazione di una delle storiche e tipiche cascine dell’area torinese di cui conserva pienamente la caratteristica disposizione con la corte interna; è al centro di un’area verde vincolata di circa 16.000 mq.; condizioni che la rendono assolutamente unica nella città di Torino e probabilmente in Italia. L’ampia area verde di pertinenza è utilizzata per attività occupazionali di tipo agricolo tipiche di una fattoria e per attività terapeutiche: serra per la coltivazione di fiori in vaso, orto coltivato in suolo, onoterapia e pet-therapy.

Lavoro e momenti abilitativi e psicoeducazionali si alternano in un ambiente protetto, dove l’esperienza dell’autismo viene quotidianamente condivisa, finalizzata e valorizzata. Un luogo di vita dove i soggetti autistici sono aiutati e stimolati ad esprimere tutte le loro potenzialità di autonomia, di umanità, di capacità e di comunicazione e integrazione con il contesto sociale.

Strada della Pronda, 69 – Torino (TO)

Tel. 011/7708720 – Fax 011/7041049 – Cell. 335/7328483

cascinateghillo@interactive.coop

CARTA DEI SERVIZI

Community- farm Cascina TEGHILLOComunità Girasole

La vocazione prevalente della comunità è: “Disabilità intellettiva con disturbo della relazione e del comportamento (deficit intellettivo con innesto psicotico o associato a disturbi relazionali) e pluridisabilità (deficit intellettivi e cognitivi associati a compromissioni di natura organica)”. Comunità Girasole è un luogo di vita dove i soggetti sono aiutati e stimolati ad esprimere tutte le loro potenzialità di autonomia, di umanità, di capacità e di comunicazione e integrazione con il contesto sociale. Ampi e funzionali locali sono dedicati ad attività didattiche, attività occupazionali, attività di laboratorio. Gli spazi esterni sono dedicati a giardinaggio, onoterapia e “pet teraphy”.

La presenza medico-infermieristica e le dotazioni tecnologiche di sorveglianza e di sicurezza consentono di accogliere anche soggetti caratterizzati da particolari difficoltà gestionali con sensibile riduzione delle necessità di affiancamento individuale.

Strada della Pronda, 69 – Torino (TO)

Tel. 011/7708720 – Fax 011/7041049 – Cell. 335/7328483

cascinateghillo@interactive.coop

CARTA DEI SERVIZI

 

Centri Diurni

S.S.E.R. (Servizi Socio-Educativi-Riabilitativi)

La Soc. Coop. Soc. Interactive e la Fondazione Teda per l’Autismo Onlus in associazione temporanea di impresa(ATI) dal 2006 gestiscono servizi socio educativo riabilitativi (S.S.E.R.) diurni dedicati unicamente a bambini, ragazzi e adulti con diagnosi di Autismo. Gli interventi erogati sono altamente specialistici e messi in opera da personale qualificato e in formazione continua. L’equipe,composta da educatori professionali e psicologi, mette in atto interventi psico-educativi di tipo cognitivo comportamentale secondo quanto prescritto dalle Linee Guida Italiane e Internazionali per l’Autismo. I Servizi  SSER Interactive-Teda si caratterizzano per l’accurata progettazione e funzione di supporto utenti/famiglie, la stretta collaborazione con le scuole, la capacità di presa in carico specialistica  di utenza eterogenea e diversificata per età e livello di funzionamento, interventi condotti in piccolo gruppo e lavoro per aree  come strumento per potenziare la progettazione individualizzata, apertura al territorio per una presa in carico individualizzata globale e in rete.

Gli interventi erogati, si traducono in progetti individualizzati volti a promuovere competenze nelle seguenti aree: area della autonomia, area della relazione/abilità sociali, area della comunicazione, area cognitiva, area della motricità. Numerosi i progetti di integrazione attraverso lo sport (canoa sul Po, palestra ad attrezzi, pattinaggio…), attraverso il lavoro (telaio, manifattura, creazione di biglietti di auguri per feste e ricorrenze, decorazioni natalizie…), attraverso attività ludico-ricreative sul territorio (pranzo al self -service, visite ai musei e parchi cittadini, uscite serali…).  I servizi sono aperti dal lunedì al venerdì dalle h 10,00 alle h 18,00. Un sabato al mese i servizi sono aperti per attività ludico ricreative che offrono un’alternativa ai ragazzi e un momento di sollievo alle loro famiglie.

La struttura ubicata in posizione centrale della città di Torino, via XX Settembre,54 è in grado di accogliere tre Servizi diversificati tra loro. I SSER Interactive-Teda accolgono utenza proveniente da tutto il territorio di Torino (Circ.1-10; ASL TO 1-TO 2), ma accoglie anche utenza proveniente da territori extracittadini.

Via XX Settembre, 54 – Torino (TO)

Tel. e Fax 011/5604304 – Cell. 346/8107703

coordinamentoser@interactive.coop

LILLIPUT

“Lilliput”è dedicato ai bambini da 2 a 6 anni.

La struttura, composta di ingresso, due stanze polivalenti , corridoio e servizi igienici è dotata inoltre di un cortile interno, protetto e attrezzato per il gioco e l’attività motoria.

Il Servizio è  rivolto a bambini da 1 a 6 anni con Disturbo dello Spettro dell’autismo(DSA). L’abbassamento dell’età di diagnosi permette di iniziare interventi psico- educativi precoci ed intensivi per sfruttare la plasticità celebrale propria dei primi anni di vita attraverso interventi mirati allo sviluppo dell’intersoggettività . Gli interventi altamente qualificati che proposti prevedono quasi sempre la presenza di almeno uno dei genitori all’interno delle stanze. L’obiettivo principale che intendiamo perseguire infatti è sostenere i genitori  nell’ apprendimento di strategie educative che permettano di gestire al meglio il proprio bimbo all’interno degli ambienti di vita per lui significativi . Il progetto prevede a questo proposito che l’educatore svolga mensilmente interventi presso il domicilio e presso asili e scuole frequentate dai bambini in carico.

Via XX Settembre, 54 – Torino (TO)

Tel. 011/5604304 – Cell. 346/8107703

coordinamentoser@interactive.coop

CASA&QUARTIERE e LUNA PARK

“Casa&Quartiere” accoglie ragazzi in età scolare da 6 ai 16 anni.

“Luna Park” è  dedicato a ragazzi e giovani adulti dai 18 anni in su.

Via XX Settembre, 54 – Torino (TO)

Tel. e Fax 011/5604304 – Cell. 346/8107703

coordinamentoser@interactive.coop

CASCINA NIBAL

La contessa Lia Griglione Balbo Bertone di Sambuy il 23 maggio 1969 donò la proprietà “Nibal” all’Ente Colonia Agricola del Beila, esprimendo il desiderio che la proprietà stessa fosse finalizzata ad un utilizzo sociale ed assistenziale.

La “Cascina Nibal”, ottocentesca residenza estiva della famiglia Durando, nel corso degli anni non fu’ più utilizzata se non come magazzino.

L’Ente Cascina Agricola del Beila nei primi anni Duemila ha avviato il restauro e grazie a fondi regionali ha realizzato, prima, il Centro diurno “Cascina Nibal”  e proseguito la ristrutturazione della Cascina realizzando un Nucleo Residenziale annesso al Centro Diurno.

Nasce così il Centro diurno socioterapeutico riabilitativo di tipo A (Raf diurna di tipo A) con annesso nucleo di residenzialità notturna, il quale è autorizzato per 20 posti con l’aggiunta di e 10 posti letto + 2 di pronta accoglienza del nucleo di residenzialità notturna.

 

CASCINA NIBAL accoglie giovani e adulti con Disturbi dello Spettro dell’Autismo o con Disturbi della Relazione e/o del Comportamento per lo sviluppo e il consolidamento dell’autonomia, di competenze e prerequisiti per attività occupazionali e di laboratorio.

Sono proposte attività strutturate, basate sulla pedagogia Montessoriana, che si alternano ad attività riabilitative organizzate in un ambiente protetto. Gli utenti sono aiutati e stimolati ad esprimere le loro potenzialità nell’ambito dell’autonomia, della comunicazione e dell’integrazione con il contesto sociale.

L’approccio utilizzato è quello della Psicologia cognitivo comportamentale, così come suggerito dalle linee guida sull’autismo.

Ecco alcuni esempi delle attività svolte con i ragazzi che frequentano Cascina Nibal seguiti da professionisti del settore:

  • Terapia Occupazionale – Attività cognitiva al tavolino
  • Musicoterapia
  • Laboratorio di Traforo
  • Cesteria
  • Giardinaggio
  • Laboratorio di Didattica
  • Laboratorio di Motricità (fine e generica)
  • Laboratorio di Cucina
  • Laboratorio creativo
  • Laboratorio estivo “impariamo a fare l’orto”
  • Attività strutturate con gli animali (Cognitive Dog), condotto dalla Dott.ssa Vinai Francesca

Il termine Cognitive Dog indica una modalità di lavoro, organizzata e strutturata, nata all’interno della psicoterapia cognitivo comportamentale (evidence based, cioè scientificamente fondata) che coniuga le tecniche di tale terapia con il coinvolgimento di cani appositamente preparati. Le medesime attività potrebbero essere realizzate senza i cani; tuttavia, il ruolo di questi ultimi è quello di rinforzo positivo e molla motivazionale rispetto alla realizzazione dei compiti proposti ed agli apprendimenti. Tra la psicologia cognitivo comportamentale ed il coinvolgimento dei cani in questione, nasce un percorso di lavoro stimolante, efficace, divertente e adatto a tutte le età. Generalmente, in base alle caratteristiche delle persone, ed ai bisogni specifici, vengono organizzati percorsi ad hoc.

Considerando i profili delle valutazioni funzionali e cognitive, in base alle richieste degli operatori e delle famiglie vengono individuati obiettivi specifici e misurabili. Ogni intervento è progettato e personalizzato analizzando le esigenze dei singoli utenti, avvalendosi dell’equipe di lavoro operante presso la struttura.

Cascina Nibal negli anni ha rafforzato la propria rete di rapporti con le seguenti Agenzie presenti sul territorio monregalese:

  • Centro Autismo e Sindrome di Asperger NPI ASL CN1 Mondovì
  • Comunità Fiordaliso e Girasole – Cascina Teghillo Torino
  • Comunità il Dardo – Corso Moncalieri 498 – Torino
  • ASL CN 1 e ASL CN 2
  • Altre agenzie educative cittadine interessate a far parte della rete:
  • Autismo Help (associazione di genitori con figli affetti dal disturbo dello spettro autistico)
  • Associazione Dionisio
  • Piscina comunale di Mondovì
  • Associazione Atletica di Mondovì
  • La Canunia-centro di equitazione-Lurisia
  • Associazione AttivaMente Onlus di Frabosa Soprana
  • Azienda Ittica “Delia Revelli”

 

Strada dei Comini, 9 – 12084 Mondovì (CN)

Tel. 0174/330482 – Cell. 335/7328483 – Fax 0174/555479

residenziale.nibal@interactive.coop

SOCIALCLUB

“Social Club” eroga interventi strutturati specialistici per ragazzi/giovani adulti con diagnosi di autismo e discrete abilità di comunicazione verbale e di autonomia, con associato ritardo mentale di grado medio – lieve e ad alto funzionamento. Le finalità socio educative abilitative fortemente inserite in rete sono finalizzate al potenziamento delle competenze in ogni area ed alla valorizzazione delle attitudini personali di ciascun utente al fine di favorire il più alto benessere personale e la massima capacità di integrazione sociale.

Via Oristano, 4 – Torino (TO)

Tel. 011/0266122 – Fax 011/0266394 – Cell. 328/6751402